CHIAMA PER UN PARERE LEGALE
+ 39 (0586) 898165 - 211279

BENVENUTI

Oltre un secolo di esperienza nella responsabilità civile e nella tutela del credito.

Benvenuti!

Crediamo che in un'epoca di continue e profonde innovazioni quale quella in cui viviamo, anche la professione dell'avvocato, come le altre, debba adeguarsi ai tempi.

Desideriamo pertanto coniugare l'esperienza professionale maturata  dallo Studio in oltre cento anni di attività con i moderni strumenti tecnologici per offrire un servizio rapido ed efficace di ausilio, consulenza ed assistenza per ogni necessità o questione di natura legale.

Consultando le singole sezioni avrete notizie sulle prevalenti attività dello Studio.

Abbiamo fatto settori di elezione la responsabilita' civile, la responsabilita' penale, la tutela ed il recupero del credito, il diritto bancario ed il diritto assicurativo;  non abbiamo tuttavia tralasciato l'impegno in altre varie aree del diritto civile, quali il diritto immobiliare, le procedure concorsuali, i procedimenti di esdebitazione, il diritto di famiglia, il diritto dei trasporti, prestando atresì particolare attenzione alle più recenti novità in materia di informazione tecnologica e di commercio elettronico.

Operiamo direttamente presso le circoscrizioni del Tribunale di Livorno e del Tribunale di Pisa; possiamo comunque assisterVi dinanzi alle altre Autorità Giudiziarie di ogni ordine e grado, grazie alla nostra rete di corrispondenti.

Potrete prendere un primo contatto compilando l'apposito modulo nella sezione contatti, oppure chiamarci direttamente per concordare un appuntamento.

Saremo lieti di aiutarVi.

 

Avvocati Lascialfari e Pritelli

 

ARTICOLI E NOTIZIE
Notizie da Diritto e Giustizia

'Chiudi a chiave la porta…' Violenza privata a condotte (ed effetti) variabili

19/06/2020 00:00:00
L’elemento oggettivo del delitto di violenza privata è costituito da una violenza o da una minaccia che abbiano l’effetto di costringere taluno a fare, tollerare od omettere una condotta determinata, poiché in assenza di tale determinatezza, possono integrarsi i singoli reati di minaccia, molestia, ingiuria, percosse, ma non quello di violenza privata.  
Notizie da Ex Parte Creditoris

Concorso di colpa del mittente di assegno non trasferibile tramite posta ordinaria

19/06/2020 09:30:57
Segnalazione e massima a cura del Dott. Donato Giovenzana, Legale d’impresa   La spedizione per posta ordinaria di un assegno, ancorché munito di clausola d’intrasferibilità, costituisce, in caso di sottrazione del titolo e riscossione da parte di un soggetto non legittimato, condotta idonea a giustificare l’affermazione del concorso di colpa del mittente, comportando, in relazione […] L'articolo Concorso di colpa del mittente di assegno non trasferibile tramite posta ordinaria sembra esser...
Notizie da C.N.F e F.I.I.F.

Tempi di attesa della Giustizia, Maria Masi (CNF) a Tv2000

19/06/2020 13:19:08
Notizie da Ex Parte Creditoris

APPELLO: le istanze istruttorie non esplicitamente reiterate in sede di precisazione delle conclusioni si intendono rinunciate

19/06/2020 09:00:48
E’ inammissibile il ricorso al mezzo istruttorio di cui all’art. 210 cod. proc. civ., perché la relativa richiesta, non accolta dal primo giudice, non è stata reiterata in sede di precisazione delle conclusioni, per cui deve intendersi implicitamente rinunciata. Questo è il principio espresso dalla Corte di Appello di Catanzaro, Sez. III Civ., Pres. Majore […] L'articolo APPELLO: le istanze istruttorie non esplicitamente reiterate in sede di precisazione delle conclusioni si intendono rinunc...
Notizie da C.N.F e F.I.I.F.

CNF SCRIVE A MATTARELLA: “CRISI MAGISTRATURA MINA LA GIURISDIZIONE”

22/06/2020 14:30:01
Notizie da Ex Parte Creditoris

USURA: la cms si ritiene individuata in misura specifica se contenuta nel contratto di conto corrente

22/06/2020 09:00:06
Procedimento patrocinato dall’Avv. Luca Pederneschi e dal ctp dott.ssa Silvana Mascellaro dello Studio Mascellaro Fanelli, autrice del commento In relazione all’indeterminatezza della pattuizione di cui alla commissione di massimo scoperto, quest’ultima si ritiene individuata in misura specifica se contenuta nel contratto di conto corrente. La domanda, relativa all’indeterminatezza del regime finanziario utilizzato per il calcolo […] L'articolo USURA: la cms si ritiene individuata in misura ...
Notizie da Diritto e Giustizia

Revoca del mandato e nomina di un altro difensore: quando viene meno la presunzione di conoscenza?

18/06/2020 00:00:00
La Cassazione ha accolto la richiesta di restituzione nei termini avanzata dall’imputato avverso la decisione con cui la Corte d’Appello ha definito il giudizio instaurato con notifica del decreto di citazione all’avvocato il cui mandato era stato revocato. L’imputato ha infatti provato di aver tempestivamente conferito un nuovo mandato ad altro difensore al quale però non era stata fatta alcuna notificazione.
Notizie da Diritto e Giustizia

Il parere del CSM sul d.l. 29/2020

18/06/2020 00:00:00
Con parere reso in data 17 giugno 2020 il CSM ha fornito le sue osservazioni sul decreto legge n. 29/2020 recante misure urgenti in materia di detenzione domiciliare o differimento dell'esecuzione della pena, nonché in materia di sostituzione della custodia cautelare in carcere con la misura degli arresti domiciliari, per motivi connessi all'emergenza sanitaria da COVID-19, di persone detenute o internate per delitti di criminalità organizzata di tipo terroristico o mafioso, o per delitt...
Notizie da Diritto e Giustizia

Estorsione vs truffa aggravata: delineata la distinzione

19/06/2020 00:00:00
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 18542/20, depositata il 18 giugno, delinea la distinzione tra il reato di estorsione consumata attraverso la prospettazione di un pericolo che, apprezzato ex ante, appare quanto mai concreto, sebbene creato ad arte dall’agente, ed il reato di truffa aggravata dalla prospettazione di un pericolo immaginario.  
Notizie da Diritto e Giustizia

Le ipotesi tassative di divieto di espulsione e la convivenza more uxorio

18/06/2020 00:00:00
La convivenza more uxorio dello straniero con un cittadino italiano non rientra tra le ipotesi tassative di divieto di espulsione di cui all’art. 19 d.lgs. n. 286/1998 le quali, essendo previste in deroga alla regola generale dell’obbligo di espulsione nelle fattispecie contemplate dall’art. 13 dello stesso decreto non sono suscettibili di interpretazione analogica o estensiva.
Notizie da Diritto e Giustizia

Liquidazione dell'indennizzo a seguito di espropriazione: quanto tempo ha il privato per proporre opposizione?

18/06/2020 00:00:00
In caso di decreto di esproprio, previa comunicazione della relazione di stima, l’art. 54 d.P.R. n. 327/2001 prevede la possibilità di proporre opposizione entro 30 giorni. L’opposizione alla liquidazione dell’indennizzo contenuta invece nel provvedimento di acquisizione di cui all’art. 42-bis d.P.R. n. 327/2001 è proponibile nel termine ordinario di prescrizione di cui all’art. 2946 c.c..
Notizie da Diritto e Giustizia

Provano a truffare un anziano: l'età avanzata e la condizione di pensionato non bastano per parlare di danno patrimoniale grave

19/06/2020 00:00:00
Fondamentale la valutazione del potenziale danno per la persona offesa. Su questo fronte i giudici ritengono illogico parlare di lesione rilevante solo alla luce della condizione di pensionato della vittima. Esclusa questa aggravante, le due persone sotto processo possono tirare un sospiro di sollievo: reato estinto grazie alla remissione della querela da parte della vittima.  
Notizie da Diritto e Giustizia

Il ricorso per cassazione deve essere depositato esclusivamente nella cancelleria del Tribunale che ha emesso il provvedimento?

22/06/2020 00:00:00
Con la decisione in oggetto, la Terza sezione della Corte di Cassazione ha chiesto alle Sezioni Unite di pronunciarsi definitivamente sul luogo e sulle modalità di presentazione del ricorso per cassazione avverso le decisioni del Tribunale della libertà.
Notizie da Diritto e Giustizia

Multa per eccesso di velocità in discussione: non basta l'annotazione degli agenti sull'affidabilità dell'autovelox

19/06/2020 00:00:00
Necessario un nuovo processo in Tribunale. Ai Giudici il compito di controllare se sono state effettuate le fondamentali verifiche sull’apparecchio.
Notizie da Diritto e Giustizia

Il provvedimento abnorme e i suoi rimedi

18/06/2020 00:00:00
Il provvedimento è abnorme qualora il giudice della cognizione abbia disposto la confisca in un momento successivo a quello della pronuncia della sentenza. All’omessa pronuncia di tale provvedimento è possibile porre rimedio solo tramite impugnazione o, in caso di formazione del giudicato, con lo strumento di cui all’art. 676 c.p.p., specificamente dettato per l’ipotesi di beni oggetto di ablazione obbligatoria.
Notizie da Ex Parte Creditoris

Il mancato esperimento del tentativo di conciliazione, nelle controversie tra organismi di telecomunicazioni e utenti, rende improcedibile la domanda

22/06/2020 09:30:53
In tema di controversie tra le società erogatrici dei servizi di telecomunicazioni e gli utenti-clienti, il mancato previo esperimento del tentativo obbligatorio di conciliazione, previsto dall’art. 1 della l. n. 249 del 1997, dà luogo alla improcedibilità e non alla improponibilità della domanda. Questo il principio di diritto affermato dalla Corte di Cassazione, SS.UU. Civili, […] L'articolo Il mancato esperimento del tentativo di conciliazione, nelle controversie tra organismi di telecomu...
Notizie da Diritto e Giustizia

Estorsione vs truffa aggravata: delineata la distinzione

19/06/2020 00:00:00
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 18542/20, depositata il 18 giugno, delinea la distinzione tra il reato di estorsione consumata attraverso la prospettazione di un pericolo che, apprezzato ex ante, appare quanto mai concreto, sebbene creato ad arte dall’agente, ed il reato di truffa aggravata dalla prospettazione di un pericolo immaginario.  
Notizie da Diritto e Giustizia

Il sequestro o la confisca penale del reddito derivante da reato è opponibile al fisco?

22/06/2020 00:00:00
In virtù dell’art. 14, comma 4, l. n. 537/1993 nelle categorie di reddito di cui all’art. 6, comma 1, TUIR rientrano i proventi da fatti, atti o attività qualificabili come illecito civile, penale o amministrativo se non già sottoposti a sequestro o confisca penale, sempre che la misura ablatoria sia intervenuta nello stesso periodo di imposta cui il provento si riferisce.  
Notizie da Diritto e Giustizia

Alla Consulta la quaestio della preclusione assoluta per l'ergastolano di accesso alla liberazione condizionale in assenza di collaborazione

19/06/2020 00:00:00
È rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale, in riferimento agli artt. 3, 27 e 117 Cost., delle norme che escludono per i condannati all’ergastolo, per i delitti commessi avvalendosi delle condizioni di cui all’art. 416-bis c.p. ovvero al fine di agevolare l’attività delle associazioni in esso previste, che non abbiano collaborato con la giustizia, l'ammissione alla liberazione condizionale.
Notizie da Diritto e Giustizia

Niente scuola, niente amiche, niente uscite da sola: madre e patrigno condannati

22/06/2020 00:00:00
Evidenti le responsabilità della donna e del suo compagno per la vita da incubo della ragazzina. Quest’ultima, vittima anche di violenze sessuali ad opera dell’uomo, subiva parecchi maltrattamenti, hanno raccontato i fratelli.  

GIORGIO PRITELLI - STEFANO PRITELLI - LUCA LASCIALFARI
AVVOCATI IN LIVORNO