CHIAMA PER UN PARERE LEGALE
(0586) 898165 - 211279
RASSEGNA STAMPA

Notizie da Ex Parte Creditoris

RIPETIZIONE INDEBITO: l’attore deve fornire la prova degli avvenuti pagamenti e della mancanza di una causa debendi

18/10/2019 10:00:06
In tema di contratto di conto corrente bancario il correntista che agisca per la ripetizione di indebito, tenuto a fornire la prova sia degli avvenuti pagamenti che della mancanza, rispetto ad essi, di una valida causa debendi, è onerato di documentare l’andamento del rapporto con la produzione degli estratti conto, i quali evidenziano le singole […] L'articolo RIPETIZIONE INDEBITO: l’attore deve fornire la prova degli avvenuti pagamenti e della mancanza di una causa debendi sembra essere i...


Notizie da Il Quotidiano Giuridico

Compensi avvocati: nel regime ante decreto Bersani il compenso a forfait è nullo

18/10/2019 00:00:00
Nel regime anteriore all' entrata in vigore del decreto legge n. 223 del 2006, convertito con la legge n. 248 del 2006, il patto di determinazione del compenso di un avvocato in misura forfettaria e globale per tutte le prestazioni giudiziali e stragiudiziali rese in un determinato arco di tempo è nullo, ai sensi dell'articolo 24 della legge n. 794/1942, ed è sostituito di diritto, ai sensi dell'articolo 1419, secondo comma, c.c. dai minimi tariffari applicabili a ciascuna singola prestazione. S...


Notizie da Il Quotidiano Giuridico

Mediazione obbligatoria: grava sull’opponente a d.i. l'onere di attivare il procedimento

18/10/2019 00:00:00
Il Tribunale di Torino, sentenza 3 luglio 2019, torna sulla questione inerente all'individuazione della parte gravata dell'onere di attivare il procedimento di mediazione obbligatoria nell'ambito del giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo. In conformità con l'orientamento prevalente, e con la nota pronuncia di Cass. 3 dicembre 2015, n. 24629, tale parte è identificata nel debitore opponente.


Notizie da Ex Parte Creditoris

USURA: il tasso di mora ha funzione di penalità la cui incidenza va rapportata al protrarsi e alla gravità dell’inadempienza

18/10/2019 09:00:24
Il tasso di mora ha un’autonoma funzione quale penalità del fatto, imputabile al mutuatario e solo eventuale, del ritardato pagamento, e quindi la sua incidenza va rapportata al protrarsi ed alla gravità dell’inadempienza, del tutto diversa dalla funzione di remunerazione propria degli interessi corrispettivi. Questo è il principio espresso dal Tribunale di Ravenna, Giudice Letizia […] L'articolo USURA: il tasso di mora ha funzione di penalità la cui incidenza va rapportata al protrarsi e al...


Notizie da Ex Parte Creditoris

SEGNALAZIONE CRIF: l’obbligo di preavviso opera solo a favore del consumatore

18/10/2019 09:30:09
L’obbligo di preavviso di segnalazione al CRIFF al cliente opera solo a favore del consumatore e non a favore dell’ente societario operante professionalmente in chiave imprenditoriale. Questo è il principio espresso dal Tribunale di Chieti, Giudice Nicola Valletta, con la sentenza n. 416 del 10.06.2019. La vicenda ha riguardato un soggetto che ha convenuto in […] L'articolo SEGNALAZIONE CRIF: l’obbligo di preavviso opera solo a favore del consumatore sembra essere il primo su Expartecredit...


Notizie da Ex Parte Creditoris

ESTINZIONE ANTICIPATA E DIRITTI DEL CONSUMATORE: L’IMPATTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA UE SUL “CASO ITALIANO”

17/10/2019 19:00:19
A cura dell’Avv. Walter Giacomo Caturano – Direttore Scientifico Ex Parte Creditoris ABSTRACT Una recente sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea è destinata ad aprire un profondo dibattito tra gli operatori del credito, sul delicato tema del rimborso dei costi dovuto al consumatore in caso di estinzione anticipata di un finanziamento. I Giudici di […] L'articolo ESTINZIONE ANTICIPATA E DIRITTI DEL CONSUMATORE: L’IMPATTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA UE SUL “CASO ITALIANO” sembra e...


Notizie da Ex Parte Creditoris

CARTOLARIZZAZIONE CREDITI: al cessionario non possono essere opposti tutti i controcrediti del debitore ceduto

17/10/2019 09:49:58
Con riferimento ad operazioni di cartolarizzazioni, possono essere opposti in compensazione al cessionario solo i controcrediti del debitore ceduto suscettibili di compensazione legale. Va diversamente esclusa la possibilità per il debitore ceduto di opporre in compensazione, al cessionario, controcrediti vantati verso il cedente e nascenti da vicende relative al rapporto con esso intercorso ed il […] L'articolo CARTOLARIZZAZIONE CREDITI: al cessionario non possono essere opposti tutti i con...


Notizie da Il Quotidiano Giuridico

Per la responsabilità aggravata ex art. 96 c.p.c. è necessaria quanto meno la colpa grave

17/10/2019 00:00:00
Il Tribunale di Verona, sentenza 26 settembre 2019, ha affermato che l’atteggiamento avuto dalla parte, di totale indifferenza ad argomentazioni contrarie ai propri assunti, connota la sua resistenza in giudizio in termini quanto meno di colpa grave e merita di essere sanzionato con la condanna al pagamento di una somma pari al doppio di quella liquidata a titolo di compenso.


Notizie da Il Quotidiano Giuridico

Cassa forense cerca studi legali per assistenza e consulenza legale stragiudiziale specialistica

17/10/2019 00:00:00
Potranno partecipare, entro il 24 ottobre 2019, ore 12.00, gli studi legali (studio legale associato, società tra avvocati, liberi professionisti singolarmente o in raggruppamento) in possesso dei requisiti indicati nel capitolato.


Notizie da Ex Parte Creditoris

PEC- PROCESSO PENALE: non è consentito l’utilizzo alle parti private per inviare atti di alcun genere

17/10/2019 09:00:38
Nel processo penale non è consentito alle parti private inviare mediante posta elettronica certificata atti di alcun genere, compresi l’atto di opposizione a decreto penale e la richiesta di rinvio per legittimo impedimento. L’utilizzo della PEC è consentito solamente per eseguire le comunicazioni di cancelleria alle persone diverse dall’imputato. Questo il principio ribadito dalla Corte […] L'articolo PEC- PROCESSO PENALE: non è consentito l’utilizzo alle parti private per inviare atti di a...


Notizie da C.N.F e F.I.I.F.

audizione bonafede camera deputati

16/10/2019 18:44:09


Notizie da Il Quotidiano Giuridico

Le dichiarazioni contenute nel C.I.D. sono liberamente valutate dal Giudice

16/10/2019 00:00:00
Secondo la Cassazione, sez. III, ordinanza 14 ottobre 2019, n. 25770, la dichiarazione confessoria, contenuta nel modulo di constatazione amichevole del sinistro (cosiddetto C.I.D.), resa dal responsabile del danno proprietario del veicolo assicurato, non ha valore di piena prova nemmeno nei confronti del solo confitente, ma deve essere liberamente apprezzata dal giudice, dovendo trovare applicazione la norma di cui all'art. 2733, comma 3, c.c.

Pagina 1 di 9Primo   Precedente   [1]  2  3  4  5  6  7  8  9  Prossimo   Ultima   

GIORGIO PRITELLI - STEFANO PRITELLI - LUCA LASCIALFARI
AVVOCATI IN LIVORNO